WikiTarlo
Blog di Italsave Antitarlo

Capricorno delle latifoglie | Trichoferus holosericeus
(tarlo del legno Cerambicide)

Come riconoscere il Capricorno delle latifoglie

Capricorno delle latifoglie

Il Trichoferus holosericeus, detto anche “capricorno delle latifoglie”, appartiene alla famiglia dei tarli Cerambicidi.

L’adulto ha una lunghezza variabile da 12 a 25 mm.

Ha il corpo di colore bruno, con piccole chiazze coperte da una peluria grigiastra, che tende a trattenere il rosume, conferendogli un aspetto particolarmente polveroso.

La femmina, dopo l’accoppiamento, può deporre dalle 100 alle 200 uova, che appaiono affusolate con una lunghezza di 1,8-2 mm.

Le larve si sviluppano per un periodo relativamente breve, di circa 1-3 anni, in ambienti con temperature e umidità elevate.

In condizioni ambientali particolarmente favorevoli, possono sviluppare un’intera generazione in un solo anno, ma in alcuni casi il ciclo può durare fino a 16 anni.


Quali legni attacca e quali danni provoca

A differenza del capricorno delle case (Hylotrupes bajulus), tende ad attaccare legni di latifoglie (cerro, noce, castagno, pioppo, faggio, rubinia). Il legno infestato può essere già collocato negli ambienti di destinazione, ritrovandosi tetti e sottotetti con travi danneggiate dai tarli.

Questo tipo di tarlo del legno può causare danni gravissimi, in quanto scava gallerie molto spesse, raggiungendo la parte centrale delle strutture, causandone un notevole indebolimento.

Il rosume prodotto è un ammasso di polvere compatta, a volte difficile da staccare dalle gallerie.

I fori di sfarfallamento, praticati per uscire, sono ovali, con bordi irregolari e una larghezza variabile da 6 a 10 mm.

Come accade per tutti i tarli cerambicidi, la manifestazione evidente della loro presenza avviene dopo molto tempo, compromettendo sempre di più il manufatto infestato, fino al rischio di crollo delle strutture.

Se sospetti che le travi della tua abitazione siano state attaccate dai capricorni delle latifoglie, contattaci per risolvere il problema dei tarli definitivamente.


Categorie

Risolvi il problema dei tarli definitivamente

Richiedi un preventivo gratuito