WikiTarlo
Blog di Italsave Antitarlo

WikiTarlo: il blog di Italsave Antitarlo

WikiTarlo è il blog di Italsave Antitarlo, in cui è possibile trovare approfondimenti su tutti i trattamento antitarlo presenti sul mercato, con analisi della reale efficacia, lo studio sulle principali famiglie di tarli che infestano il legno, e delle linee guida per capire se travi e mobili sono infestati e quali sono le disinfestazioni più adatte, in base al caso specifico.

I principali metodi antitarlo presenti sul mercato e utilizzati per eliminare i tarli dalle travi, messi a confronto.

Tutti i trattamenti antitarlo sono efficaci? Ecologici? Applicabili in campo aperto? Riconosciuti legalmente? Non dannosi per il legno?

Scoprilo con quest'analisi, in cui i principali metodi antitarlo sono messi a confronto »

Problemi di tarli sul tetto con travi in legno o sui mobili?

Oppure vuoi proteggere i tuoi manufatti lignei da eventuali possibili attacchi?

Scopri, attraverso questo test, quali sono le soluzioni adatte »

Scoprire se i tarli hanno infestato travi e mobili in legno è molto semplice: è sufficiente verificare lo sviluppo di alcuni eventi, che ci confermano un'infestazione in atto.

Ecco una guida per scoprire se ho i tarli nel legno »

Una diffusa infestazione da tarli del legno, può provocare l'insorgere di dermatiti e serie reazioni allergiche per l'uomo. Tuttavia, non sono i tarli a pungere l'uomo, bensì i loro acari e parassiti. Perchè veniamo punti e come possiamo eliminare i parassiti?

Scopri come risolvere il problema delle dermatiti da acaro del tarlo »

Spesso sentiamo parlare di tarme del legno, ma le tarme del legno non esistono. Esistono i tarli del legno o le tarme dei tessuti, che sono due insetti diversi con abitudini differenti.

I tarli danneggiano mobili e tetti in legno, mentre le tarme rovinano tessuti, lana, tappeti e piume.

Ecco una guida per distinguere tarli del legno e tarme dei tessuti »

Durante i lavori di ristrutturazione di tetti lignei, è importante affrontare il problema dei tarli infestanti, per rimuoverli per tempo o per prevenirli

Quali sono i passaggi corretti da eseguire? »

L'unico metodo sicuro e garantito, per eliminare i tarli del legno dai mobili antichi, è il trattamento antitarlo Microonde.

Una nostra cliente ci ha raccontato la sua esperienza »

I sottotetti sviluppano un ambiente favorevole per i tarli del legno, con rischio di danni irreparabili alle strutture. Nel privato, come nei beni culturali, è importante controllare le condizioni strutturali, per evitare gravi danni e il rischio di crollo dei tetti.

Vediamo come tutelare le strutture storiche »

La sabbiatura delle travi in legno rientra nelle attività di manutenzione dei tetti lignei. Consiste nella pulizia delle superfici, e consente di rimuovere depositi di polveri e vecchi rivestimenti o vernici, riportando alla luce il legno originario

Approfondiamo le funzioni e le modalità di applicazioni della sabbiatura »

I trattamenti antitarlo fai da te rientrano tra i metodi più diffusi per affrontare il problema di infestazione da tarli nel legno.

Ma siamo proprio sicuri che funzionino davvero e che consentano di risparmiare? »

Eliminare i tarli dalle travi con le microonde è un metodo molto diffuso. Tuttavia non è un trattamento realmente efficace, conveniente e sicuro.

Vediamo perchè e analizziamone tutti gli aspetti e le caratteristiche »

La fumigazione consente di eliminare i tarli, mediante diffusione di gas. Tali gas, però, sono altamente tossici e vietati dalla legge.

Vediamo quali sono, che effetti provocano e perchè il loro uso è vietato »

In commercio, esistono delle apparecchiature, che, mediante emissione di ultrasuoni, allontanano animali e insetti.

Tali apparecchiature sono efficaci anche contro i tarli? »

Il tarlo del legno si sviluppa, subendo una metamorfosi: uovo, larva, pupa e adulto.

Tali fasi costituiscono il ciclo vitale del tarlo, che ha una durata variabile, a seconda della famiglia.

Analizziamo il ciclo biologico di ciascuna specie »

Alcune specie di tarli del legno emettono dei rumori simili a un ticchettio o rosicchiamento.

Spesso ci si accorge della presenza di tarli proprio grazie alla riproduzione di tali rumori.

Scopriamo quali tarli fanno rumore e che funzioni assolvono »

I tarli Cerambicidi, comunemente conosciuti come capricorni, sono caratterizzati da lunghe antenne e attaccano prevalentemente travi e capriate di tetti e solai in legno.

Approfondiamo la conoscenza e le modalità di sviluppo dei tarli Cerambicidi »

Il Capricorno delle case appartiene alla famiglia dei tarli Cerambicidi. Tende ad attaccare tetti e sottotetti in legno, provocando danni molto seri.

Analizziamone aspetto e comportamento »

Il Capricorno delle latifoglie, tarlo Cerambicide, causa danni molto gravi su travi e tetti in legno, perchè scava delle gallerie molto profonde.

Vediamo come avviene il suo sviluppo »

Stromatium fulvum è un tarlo cerambicide, che attacca legno di conifere e di latifoglie, riducendo l'interno delle travi in ammassi farinosi.

Analizziamone le caratteristichea conoscenza e le modalità di sviluppo dei tarli Cerambicidi »

I tarli Anobidi attaccano tetti, mobili, opere d'arte e libri antichi, provocanno danni strutturali, estetici e, indirettamente, sull'uomo, mediante punture provocate dai parassiti dei tarli.

Conosciamone l'aspetto e i danni che provocano »

L'Anobium punctatum è il tarlo anobide più diffuso. Conosciuto come tarlo dei mobili, attacca sia mobili antichi che travi, provocando danni strutturali ed estetici.

Approfondiamo la loro conoscenza »

Lo Xestobium rufovillosum è il tarlo anobide più grande. Conosciuto come Orologio della morte, produce un rumore simile a un ticchettio all'interno del legno.

Approfondiamo le loro caratteristiche »

I tarli Anobidi sono una famiglia numerosa. Oltre ai più diffusi Anobium punctatum e Xestobium rufovillosum, ci sono altri Anobidi, che attaccano travi, mobili in legno, libri antichi e alimenti.

Ecco una breve carrellata »

Il Pyemotes ventricosus è un parassita delle larve dei tarli Anobidi. Causa di feroci e serie dermatiti allergiche, infatti, pungono la pelle, quando si viene a contatto con legno tarlato o con indumenti riposti in mobili tarlati.

Scopri le abitudini del Pyemotes per combattere le dermatiti da tarlo »

Lo Scleroderma domesticum è un acaro del tarlo Anobide, che si nutre delle sue larve. Provoca punture molto dolorose sull'uomo, quando si sosta in un ambiente con travi o mobili tarlati e se ne viene a contatto.

Scopri di più sullo Scleroderma per curare o prevenire le punture da tarlo »

Risolvi il problema dei tarli definitivamente

Richiedi un preventivo gratuito