Trattamenti antitarlo garantiti
per eliminare i tarli definitivamente

Trattamenti antitarlo di tetti, mansarde, soffitti e tettoie con travi e capriate, eseguiti con sistema ad aria calda in Veneto

Collaborazione con Geometri, per la vendita di appartamenti liberi dai tarli, a Colognola ai Colli, in provincia di Verona

Tetto di un appartamento a Colognola ai Colli Verona

È stata affidata, ad Italsave Antitarlo, la bonifica da tarli di due appartamenti in vendita a Colognola ai Colli, in provincia di Verona.

Il Geometra, incaricato della vendita degli appartamenti, ha mostrato la sua indiscussa professionalità, garantendo, agli acquirenti, la vendita di ambienti sicuri, ristrutturati e liberi da qualunque eventuale problema, quale poteva essere la presenza di tarli.

In questi appartamenti, infatti, si erano insediati degli “inquilini” non propriamente graditi nei soffitti, costituiti da travi, travetti e tavolato in legno di abete.

Erano stati, infatti, rinvenuti mucchietti di segatura, fori di sfarfallamento sulle superfici del legno e carcasse di insetti adulti.

Dopo un attento sopralluogo, eseguito da Italsave Antitarlo, è stato possibile identificare gli “inquilini abusivi” nel tarlo del legno Anobium punctatum, appartenente alla famiglia degli Anobidi.

Il passo successivo, è stato liberare gli appartamenti dai tarli, con la bonifica delle strutture lignee del soffitto, con il sistema di disinfestazione ad aria calda. Ciò ha permesso di debellare tutte le forme biologiche di tarli Anobidi presenti.

Dopo il trattamento antitarlo eseguito, gli appartamenti sono stati venduti con piena soddisfazione da parte degli acquirenti, che hanno molto apprezzato sia la professionalità del Geometra, che il lavoro svolto dai tecnici di Italsave Antitarlo, e soprattutto sono felici di non dover condividere i loro spazi con “ospiti indesiderati”.


Soffitto in legno a Colognola ai Colli

Uno dei tetti sottoposti a bonifica antitarlo

Antitarlo ad aria calda in corso su soffitto a Verona

Trattamento antitarlo Calore PROtectio in corso

Sogni sereni senza tarli: una camera da letto libera dai tarli per sempre a San Pietro di Feletto, in provincia di Treviso

Camera da letto a San Pietro di Feletto

Riuscire a riposare in una camera da letto, in cui è presente un tetto da cui proviene un continuo ed assillante rumore di rosicchiamento, è un’impresa impossibile.

La camera da letto di un appartamento sito in San Pietro di Feletto, in provincia di Treviso, presentava questo problema e, per diverso tempo, ha reso la vita impossibile per l’inquilino presente.

Il tetto, con travi e tavolato in abete, non presentava ancora fori di sfarfallamento, ma il rumore di rosicchiamento era evidente.

I tarli Cerambicidi si erano ormai annidati nel legno e stavano proseguendo la loro attività internamente. Sarebbero potuti andare avanti così per lunghi anni prima di sfarfallare, infatti, la fase larvale dei tarli Cerambicidi può durare fino anche a 7/10 anni, per poi subire la metamorfosi in adulto ed uscire dal legno per depositare nuove uova e rendere l’infestazione ancora più grave.

Ciò non è accaduto perché Italsave Antitarlo si è immediatamente adoperata, per eliminare i tarli presenti.

Col sistema Calore PROtection, la copertura lignea è stata sottoposta a bonifica radicale e poi messa in protezione con un composto antitarlo.

Il rumore di rosicchiamento è cessato all’istante e finalmente l’inquilino ha potuto ricominciare a riposare serenamente.


Copertura lignea della camera da letto a San Pietro di Feletto

Una delle aree sottoposte a trattamento antitarlo Calore PROtection

Messa in protezione della copertura lignea della camera da letto a San Pietro di Feletto

Messa in protezione delle strutture

Bonifica da tarli di una tettoia esterna a Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza

Tettoia esterna a Bassano del Grappa

Italsave Antitarlo ha eseguito un intervento di bonifica radicale da tarli di una tettoia esterna di un’abitazione privata a Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza.

La tettoia, costituita da travi e tavolato in legno d’abete, presentava evidenti fori di sfarfallamento, riconducibili alla presenza di tarli Anobidi.

Inoltre, in corrispondenza delle strutture, si depositavano continuamente mucchietti di segatura, caduta dalle travi, sul pavimento.

Si è provveduto, così, ad intervenire, mediante bonifica radicale Calore PROtection, che ha colpito e rimosso tutte le forme vitali dei tarli, uova comprese.

Come già previsto dalle procedure stabilite, in particolar modo in questo caso specifico, trattandosi di una struttura esterna, e, quindi, costantemente soggetta ad eventuali reinfestazioni, si è resa indispensabile un’azione protettiva, mediante applicazione di un composto professionale per il legno, che crea una barriera sulle superfici lignee, al fine di impedire ai tarli di annidarsi nuovamente nella copertura.


Allestimento camera termica per tettoia esterna

Allestimento camera termica

Trattamento antitarlo Calore PROtection su tettoia esterna

Trattamento antitarlo Calore PROtection

Sottotetto libero dai tarli per sempre a Zoldo Alto, in provincia di Belluno

Sottotetto di Zoldo Alto, Belluno

Un sottotetto in legno d’abete di un’abitazione di Zoldo Alto, in provincia di Belluno, è stato completamente e definitivamente liberato dai tarli, che lo avevano invaso.

Sono stati subito individuati i tarli responsabili di tale degrado, i cerambicidi, che avevano lasciato diversi indizi della loro presenza:

La situazione era abbastanza grave ed è stata risolta, sottoponendo l’intero sottotetto a trattamento antitarlo Calore PROtection, che ha provveduto a colpire ed eliminare:

L’aria calda, infatti, ha raggiunto tutti gli anfratti presenti, senza lasciare vie di fuga agli insetti.

Bonificate le strutture, le stesse sono state protette con un composto in grado di prevenire future reinfestazioni.


Depositi di rosume da tarli sulle travi

Depositi di rosume sulle strutture

Depositi di segatura da tarli sulle strutture in legno

Depositi di rosume sulle strutture

Degrado delle travi

Condizioni di degrado delle strutture

Aria calda su travi

Disinfestazione aria calda in corso

Tarli eliminati da un tetto con travi in legno a Treviso

Tetto in legno d'abete

Il disagio che può arrecare un’infestazione da tarli in una casa, soprattutto se abitata, è notevole.

Questo è quanto accaduto in un’abitazione di Treviso, in cui sono stati rilevati evidenti danni da tarli sul legno del tetto.

La copertura lignea era costituita da vecchie travi in abete per la parte alta del tetto, e da nuove travi per la parte bassa.

Il legno presentava chiari segni di infestazione da tarli Anobidi. Sono stati, infatti, rinvenuti:

Si è, dunque, provveduto, ad intervenire tempestivamente con il trattamento antitarlo Calore PROtection sulle travi in abete, costituenti sia la parte alta che la parte bassa del tetto.

L’immissione di aria calda nella camera termica, appositamente realizzata, ha sottoposto a corretto surriscaldamento le strutture, consentendo l’eliminazione di tutte le forme vitali dei tarli, raggiungendole e colpendole in qualunque anfratto esse si trovassero, fino ad arrivare al cuore del legno.

Le strutture sono state, così, bonificate radicalmente e messe in protezione, mediante applicazione di composto preservante.


Rosume sul pavimento

Mucchietti di rosume sul pavimento, in corrispondenza delle travi

Rosume e fori su travi

Mucchietti di rosume sul pavimento e fori di sfarfallamento sulle travi

Antitarlo travi con aria calda

Trattamento antitarlo Calore PROtection in corso

Antitarlo travi con aria calda

Trattamento antitarlo Calore PROtection in corso

Trattamento di disinfestazione tarli di un sottotetto a Bagnoli di Sopra, in provincia di Padova

Sottotetto ligneo

È stato effettuato un trattamento di disinfestazione tarli di un sottotetto di un’abitazione privata di Bagnoli di Sopra, in provincia di Padova, nel Veneto.

I lavori di ristrutturazione dello stabile hanno fatto emergere la presenza di problemi di tarli nel legno in abete di travi e travetti, costituenti il sottotetto.

A seguito della segnalazione ricevuta, un nostro tecnico si è recato sul posto, per effettuare una verifica e un’attenta indagine sull’infestazione riscontrata.

Le tracce di segatura, ammucchiata sul pavimento, e dei fori di sfarfallamento riscontrati su travi e travetti, hanno confermato la presenza di tarli anobidi, come causa dei danni in corso.

In accordo con la cliente, si è deciso di procedere, in tempi brevi, con il trattamento di disinfestazione tarli Calore PROtection del soppalco ligneo, eliminando tutti i tarli anobidi presenti, compresi larve e uova, e bonificando la struttura.

Alla fase di disinfestazione radicale del legno, è seguita quella di messa in sicurezza delle superfici lignee dell’intero sottotetto, mediante applicazione di prodotto antitarlo protettivo.

L’azione del prodotto, ha consentito di prevenire eventuali future reinfestazioni delle strutture sottoposte a trattamento radicale.

Grazie all’attenzione posta al problema dei tarli e ai lavori eseguiti, è stato possibile procedere con i lavori di ristrutturazione dell’abitazione, assicurando di ottenere delle strutture esenti da attacchi di agenti biologici di deterioramento del legno.


Soppalco ligneo

Trattamento antitarlo Calore PROtection del soppalco

Impregnazione tetto

Applicazione del prodotto antitarlo per nebulizzazione

Vuoi risolvere il problema dei tarli definitivamente?

Richiedi un preventivo gratuito