Trattamenti antitarlo garantiti
per eliminare i tarli definitivamente

Trattamenti antitarlo eseguiti nell'ambito dei beni culturali, chiese, musei e ville storiche

Una parte del portfolio relativa ai lavori di recupero e tutela del legno, svolti nel contesto dei beni culturali, chiese, musei, residenze storiche, ove Italsave Antitarlo ha messo le proprie competenze a completa disposizione, con i trattamento antitarlo Calore PROtection per travi e strutture amovibili, Microonde PROtection per mobili e Zero2 PROtection per beni d'arte delicati.

Protezione dai tarli del solaio in legno delle sale della mensa scolastica del Comune di Meduno, in provincia di Pordenone

Solaio in legno

Predisposto un programma di messa in sicurezza dei solai delle sale adibite a mensa scolastica a Meduno, in provincia di Pordenone, si è provveduto ad intervenire con applicazione di composti protettivi professionali.

Protezione antitarlo su solaio

Protezione antitarlo su solaio

Antitarlo protettivo su solaio

Antitarlo protettivo su solaio

Intervento antitarlo sui soffitti della Chiesa denominata "Oratorio dei Re Magi" di Erba, in provincia di Como

Chiesa Oratorio dei Re Magi di Erba

Nell'ambito delle opere di manutenzione e restauro della Chiesa consacrata denominata "Oratorio dei Re Magi" di Erba, sono stati eseguiti interventi antitarlo per la bonifica dei soffitti in legno, prima della conclusione dei lavori di manutenzione edilizia.

Si tratta di un edificio di rilevanza monumentale e storica del XVI secolo e, pertanto, posto sotto vincolo dalla Soprintendenza dei Beni Architettonici della Lombardia.

Il soffitto, costituito da travi, travetti e tavolato in abete, tinteggiati in color noce, presentavano evidenti fori sulle superfici, in corrispondenza dei quali cadeva della segatura. L'infestazione in atto è stata identificata nei tarli Anobidi.

I soffitti sono stati bonificati mediante trattamento antitarlo con aria calda, con completa rimozione di tutte le forme biologiche presenti dell'insetto.

Fori di tarlo su travi

Fori di tarlo su travi

Fori di tarlo su travi

Fori di tarlo su travi

Aria calda su soffitto

Trattamento antitarlo con aria calda in corso sul soffitto

Messa in protezione dei soffitti in legno

Messa in protezione dei soffitti bonificati

Trattamento antitarlo per gli arredi della Parrocchia S. Maria Elisabetta di Cavallino Treporti in provincia di Venezia

Statua Sant'Antonio

Gli arredi della Parrocchia S. Maria Elisabetta di Cavallino Treporti erano stati colpiti da un'infestazione da parte dei tarli Anobidi. Erano, infatti, rilevabili fori sulle superfici lignee, segatura e carcasse di insetti adulti.

Nel tempo, si era provato a tamponare l'infestazione mediante l'utilizzo di prodotti chimici a base di permetrina, tuttavia l'infestazione era diminuita, ma non era del tutto sparita.

Si è deciso, dunque, di rivolgersi a specialisti del settore, per intervenire con sistemi professionali.

Gli arredi sono, così, stati sottoposti a trattamento antitarlo Microonde. Nello specifico, sono stati bonificati sgabelli, poltroncine Savonarola e le statue ottocentesche di San Giuseppe e Sant'Antonio.

Poltroncine savonarola

Poltroncine savonarola in trattamento

Statua di San Giuseppe

Una delle statue sottoposte a trattamento

Eliminazione tarli da un'icona e una statua conservate a Castrovillari, in provincia di Cosenza

Icona e statua

Eliminazione tarli Anobidi da un'icona e una statua conservate in Calabria e fatte pervenire presso la nostra sede operativa per i trattamenti.

L'azione dei tarli era evidente a causa della presenza di notevoli fori di sfarfallamento.

Si è provveduto ad intervenire con il sistema anossico Zero2 PROtection, che ha salvato le delicate opere dal rischio di continuare ad essere deturpate dall'azione distruttiva dei tarli.

Fori di tarlo su icona

Fori di tarlo su icona

Danni da tarli su icona

Danni dei tarli sull'icona

Bolla anossica icona e statua

Bolla anossica con icona e statua

Valore ossigeno bolla anossica

Valore di ossigeno raggiunto nella bolla anossica

Statue dorate bonificate dai tarli a Conegliano, in provincia di Treviso

Statua dorata

Sono state sottoposte a bonifica antitarlo delle statue dorate. Data la delicatezza dei manufatti, il metodo utilizzato è stato quello dello Zero2.

Le statue risultavano infestate dal tarlo Anobide: erano, infatti, stati rinvenuti segatura e insetti adulti.

Statue dorate

Preparazione delle statue dorate per il trattamento

Statue dorate

Preparazione delle statue dorate per il trattamento

Allestimento bolla anossica statue

Allestimento della bolla anossica

Bolla anossica statue dorate

Trattamento antitarlo anossico delle statue dorate in corso

Intervento antitarlo protettivo sulle strutture in legno dell'Archivio del Consorzio di Bonifica Bacchiglione di Padova

Archio del Consorzio di Bonifica Bacchiglione di Padova

É stato effettuato un intervento antitarlo protettivo sulle strutture in legno del sottotetto in cui è ubicato l'Archivio del Consorzio di Bonifica Bacchiglione di Padova.

Il sopralluogo eseguito ha consentito di rilevare la presenza di evidenti tracce di infestazione da tarli Anobidi a danno di travi e travetti. I fori di sfarfallamento presenti, infatti, denotavano un'attività continua e significativa.

Si è provveduto ad impostare un programma di attività protettiva per le strutture, al fine di ottenere una riduzione dell'infestazione attiva, fino alla relativa scomparsa.

Fori di tarlo

Fori di sfarfallamento

Fori di tarlo

Fori di sfarfallamento

Soffitto in legno

Uno dei soffitti del sottotetto dell'Archivio

Soffitto in legno

Uno dei soffitti in trattamento

Intervento antitarlo eseguito sui soffitti in legno di un importante contesto a Solomeo, in provincia di Perugia

Soffitto con travi, travetti  e capriate

Intervento antitarlo eseguito sui soffitti in legno della sala principale e di due stanze attigue di un importante contesto sito in Solomeo, in provincia di Perugia.

Nell'ambito del sopralluogo eseguito dai nostri tecnici, sono state rilevate tracce di infestazione da tarlo anobide, Anobium punctatum, a danno delle travi principali, delle capriate e delle travi trasversali, che sostengono il tetto, e di travi e travetti.

Erano, infatti, evidenti fori di sfarfallamento e residui di rosume polveroso, generati dall'azione dei tarli.

Si è, quindi, provveduto a predisporre un piano di bonifica e di recupero delle strutture, mediante trattamento antitarlo Calore PROtection.

Al termine di tale procedura, che ha consentito di rimuovere tutte le forme vitali di tarlo presenti, si è provveduto a mettere in sicurezza i soffitti, mediante l'applicazione di composto antitarlo protettivo.

Fori e rosume su trave

Fori di sfarfallamento e rosume rilevati in fase di sopralluogo

Rosume di tarlo

Rosume rilevato in fase di sopralluogo

Soffitto in legno di una sala

Soffitto in legno della sala sottoposta a trattamento

Soffitto di una delle stanze

Soffitto di una delle stanze sottoposte a trattamento

Trattamento antitarlo Calore in corso

Trattamento antitarlo Calore PROtection in corso nella sala

Trattamento antitarlo Calore in corso

Trattamento antitarlo Calore PROtection in corso nella sala

Progetto di disinfestazione tarli per Palazzo Ancilotto di Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso

Camera da letto Palazzo Ancilotto

Progetto di disinfestazione tarli eseguito per Palazzo Ancilotto di Santa Lucia di Piave, nell'ambito dei lavori di restauro conservativo e riqualificazione dell'immobile.

Si tratta di una dimora storica di fine '800, facente parte del contesto delle ville venete.

Un tempo dimora estiva della famiglia veneziana Ancilotto, ad oggi è stata acquisita dal Comune di Santa Lucia di Piave, che ha avviato un'importante progetto di ristrutturazione e riqualificazione.

Nel complesso, ormai disabitato da anni, sono stati rinvenuti arredi di interesse storico pesantemente degradati dall'azione dei tarli. Pertanto, si è deciso di procedere con un programma di bonifica degli arredi.

Nello specifico, sono stati eseguiti:

In questo modo, sono stati anche liberati gli ambienti, ove sono in corso le opere di riqualificazione strutturale dell'edificio, al termine delle quali lo storico Palzazzo Ancilotto tornerà ad essere fruibile.

Leggi la news dedicata su qdpnews »

Credenza Palazzo Ancilotto

Credenza conservata a Palazzo Ancilotto

Arredi Palazzo Ancilotto

Alcuni arredi presenti a Palazzo Ancilotto

Divano e poltrone di Palazzo Ancilotto

Parte degli arredi del salotto

Una delle camere

Una delle camerette da letto

Una delle camere

Una delle camerette da letto

Arredi presenti

Alcuni arredi presenti

Antitarlo microonde divano

Antitarlo microonde divano in corso

Antitarlo microonde credenza

Antitarlo microonde credenza in corso

Dipinti e stampe

Alcuni dipinti e stampe

Quadri e stampe

Alcuni quadri e stampe

Allestimento bolla anossica dipinti e stampe

Allestimento bolla anossica dipinti e stampe

Antitarlo anossico dei dipinti in corso

Antitarlo anossico dei dipinti in corso

Prezioso dipinto, conservato a Venezia, salvato dai tarli

Dipinto con cornice dorata

Italsave Antitarlo è stata interpellata per salvare un prezioso dipinto con cornice dorata, conservato a Venezia, dall’azione dei tarli Anobidi. Presentava, infatti, evidenti fori di sfarfallamento.

La corretta soluzione, idonea per il dipinto, è stata la disinfestazione anossica Zero2 PROtection.

Si è provveduto a confezionare una bolla anossica, all’interno della quale è stato collocato il dipinto infestato.

Terminate le operazioni di sigillatura della bolla, il particolare film utilizzato, sfruttando le proprietà delle nanotecnologie, ha consentito la sottrazione di ossigeno in maniera costante, senza l’uso di macchinari e gas inerti, e lasciando inalterati i valori di temperatura e umidità.

Il dipinto è stato lasciato in una condizione di ossigeno con valore inferiore allo 0,2% per circa 30 giorni, durante i quali è stato tenuto strettamente sotto controllo, grazie ai sensori elettronici di misurazione, che hanno rilevato costantemente i valori di ossigeno, temperatura e umidità.

Terminato il trattamento, il dipinto è stato sbollato e i tarli sono risultati definitivamente eliminati.

Allestimento bolla per dipinto

Allestimento della bolla anossica in corso

Valore di ossigeno rilevato a inizio trattamento

Valore di ossigeno rilevato, all’interno della bolla anossica, a inizio trattamento

Valore di ossigeno rilevato a fine trattamento

Raggiungimento del valore di ossigeno allo 0,0% all'interno della bolla anossica

Trattamento antitarlo Anossico dipinto completo

Dipinto correttamente bonificato

Il Paradiso dell’Umbria, imponente residenza storica, salvata dai tarli

Residenza storica di Perugia

Programma di interventi antitarlo eseguiti in una delle più raffinate residenze storiche del centro Italia, situata nel cuore dell'Umbria, vicino Perugia.

Accanto a un antico castello medievale, risalente all’XI secolo, furono costruiti, tra il XIV e il XVI secolo, altri imponenti edifici, che, abitati dalle più importanti famiglie nobili italiane, sono stati, col tempo, restaurati e adibiti a lussuose ed esclusive ville private, dove poter trascorrere dei soggiorni.

Problematiche riscontrate:
rumori di rosicchiamento provenienti dal legno,
grossi fori di sfarfallamento sulle superfici delle travi,
rinvenimento di esemplari di tarli adulti.

Tarlo infestante:
Hylotrupes bajulus della famiglia dei tarli cerambicidi,
tarli anobidi.

Il trattamento ha riguardato due ville, ove:

Tarlo Cerambicide

Tarlo del legno Cerambicide

Capricorno delle case

Tarlo del legno Cerambicide

Strutture lignee

Strutture della prima Villa attaccate da tarli Cerambicidi

Travi in legno

Strutture della prima Villa attaccate da tarli Cerambicidi

Tetto in legno

Strutture della prima Villa attaccate da tarli Cerambicidi

Trattamento antitarlo in corso nella prima Villa

Trattamento antitarlo Calore PRO in corso sulle strutture lignee della prima Villa

Strutture lignee

Strutture della seconda Villa attaccate da tarli Cerambicidi

Antitarlo travi in corso

Trattamento antitarlo Calore PRO in corso sulle strutture lignee della seconda Villa

Disinfestazione antitarlo dei Confessionali della Parrocchia San Giovanni Battista di Nervesa della Battaglia, provincia di Treviso (Veneto)

Confessionali della Chiesa di San Giovanni Battista di Nervesa della Battaglia

Disinfestazione tarli di quattro confessionali in legno della Chiesa di San Giovanni Battista di Nervesa della Battaglia, eseguita prima del trasferimento degli stessi presso un'altra Chiesa, per impedire che intaccassero gli arredi lignei della nuova Parrocchia.

Tracce di infestazione:
rosume ligneo polveroso, in prossimità delle parti infestate,
buchini di sfarfallamento sulle superfici del legno.

Tarli infestanti: anobidi.

Disinfestazione tarli eseguita con Calore PROtection, ove sono state applicate particolari procedure, con la realizzazione di un'apposita struttura, costituente la camera termica.

Fori di sfarfallamento tarli

Fori di sfarfallamento sulle superfici del confessionale

Confessionale Chiesa di Nervesa della Battaglia

Uno dei confessionali sottoposti a trattamento

Trattamento antitarlo e recupero per il Duomo di Conegliano, in provincia di Treviso (Veneto)

Duomo di Conegliano

Intervento di recupero degli antichi e preziosi portoni in legno del Duomo di Conegliano, in provincia di Treviso, risalenti al 1497.

I portoni, parte del patrimonio storico e artistico della zona, presentavano pesanti danni da tarli anobidi.

La ormai consolidata collaborazione tra Italsave Antitarlo e Antichità di Giorgio Sartor ha permesso il recupero e la messa in sicurezza di tale bene storico.

Italsave Antitarlo ha provveduto ad eliminare attentamente e definitivamente i tarli, causa dell’infestazione in corso, mediante il trattamento antitarlo Microonde PROtection, che, con la sua azione radicale, ha rimosso tutte le forme vitali dei tarli, uova comprese.

Al termine dell’intervento di disinfestazione radicale, il restauratore Giorgio Sartor si è occupato di risanare esteticamente i portoni, cercando di rimediare alle lesioni provocate dai tarli, provvedendo alla chiusura dei fori di sfarfallamento e alla lucidatura delle superfici lignee.

Portone Duomo di Conegliano

Portone del Duomo di Conegliano

Antitarlo microonde del portone

Antitarlo Microonde PROtection del portone del Duomo di Conegliano

Antitarlo microonde del portone

Antitarlo Microonde PROtection del portone del Duomo di Conegliano

Trattamento antitarlo effettuato presso l’Antiquarium di Otricoli, in provincia di Terni (Umbria)

Tetto Antiquarium di Otricoli

Intervento di disinfestazione da tarli, eseguito su travi, travetti e capriate in legno, presso l’Antiquarium, ex casale S. Fulgenzio, sito nell’area archeologica di Otricoli, affidato ad Italsave Antitarlo dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria.

Infestazione provata da:
fori di sfarfallamento,
cumuli di rosume.

Tarli infestanti: cerambicidi.

Il trattamento antitarlo Calore PROtection ha riguardato le sale del primo piano del casale, eliminando in maniera radicale tutti i tarli presenti.

Al termine dell’intervento radicale, si è provveduto a mettere in sicurezza le strutture trattate e quelle del piano terra, mediante applicazione di impregnante antitarlo, con lo scopo di proteggere le travi da eventuali nuovi attacchi di tarli, provenienti dall’esterno.

Vuoi risolvere il problema dei tarli definitivamente?

Richiedi un preventivo gratuito